Monica Giovine • Life Coach, NLP Coach, Trainer & Mentore | Perchè rivolgersi a un COACH?
1376
post-template-default,single,single-post,postid-1376,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.2,vc_responsive
 

09 Ago Perchè rivolgersi a un COACH?

ID-10046945

Rivolgersi ad un coach significa entrare in una relazione privilegiata di rispetto, riservatezza, fiducia, tranquillità, confidenza.

 Il coach è un professionista e aiuta il coachee (il cliente) a trovare gli obiettivi che la persona desidera raggiungere. Il coach ha il compito di supportare la persona attraverso le proprie emozioni, attese, aspirazioni ed energie. Il coachee è la persona che si rivolge al coach.

Lo scopo del life coach è il raggiungimento di un maggiore equilibrio interiore globale e la realizzazione di sogni ed obbiettivi desiderati dal coachee.

Il coach non da consigli propri, non valuta, non giudica mai, non offre lui stesso le soluzioni ma aiuta il cliente a trovare le “sue” soluzioni in sintonia con le sue aspirazioni e lo stimola a prendere le decisioni che daranno un salto di qualità alla sua esistenza.

Si confrontano i vari momenti della vita, passato, momento attuale e si stabiliscono i cambiamenti per andare verso il futuro desiderato. Il coach aiuta a fare chiarezza nei settori della vita e a trovare la propria direzione e come muoversi per il miglioramento.

Nel caso del “diet coaching” per esempio, il percorso di miglioramento è finalizzato alla forma fisica e allo stato psico-fisico che è all’origine della situazione da migliorare, quindi alla perdita di peso e ciò che ne consegue come miglioramento della propria immagine, autostima, salute e stile di vita.

Il life coaching può riguardare qualsiasi settore della tua vita personale, come modificare un’abitudine dannosa come il fumo, per esempio, migliorare i propri stati d’animo, i rapporti interpersonali, affettivi, famigliari, le tue relazioni, il rapporto col tuo partner, o la solitudine e quindi la ricerca di un partner, aumentare la propria energia, trovare maggiore sicurezza e determinazione, apportare dei cambiamenti che possono migliorare lo stato vitale e quindi la qualità della vita.

Il coaching non è da considerarsi terapia in quanto non ci si focalizza sui problemi passati ma piuttosto si mettono le basi per portare cambiamenti utili e produttivi al cliente da ora in avanti.

La differenza fra psicanalisi e life coaching è che la psicanalisi guarda al tuo passato, mentre il life coaching guarda al tuo presente e soprattutto al futuro, esattamente come tu lo vuoi nel profondo del tuo cuore!

Il Life Coaching non analizza le tue sofferenze ma analizza i desideri profondi del tuo cuore!

Il Life Coach non cura ma fornisce un supporto al cliente nel ritrovare in se stesso gli stimoli e la motivazione per ritrovare la forma psico-fisica desiderata o per cambiare una situazione personale e migliorarla.

Per conoscere i propri desideri più profondi e quindi le proprie qualità. Il coach è considerato anche un “Mental Trainer” (allenatore mentale) e porta il coachee a far emergere le proprie potenzialità portando così alla propria vita un salto in avanti di qualità.

scriviqui

“Pensa in GRANDE e non farti condizionare da nessuno”

*Donald J. Trump*

No Comments

Post A Comment