Monica Giovine • Life Coach, NLP Coach, Trainer & Mentore | REIKI – i costi sono troppo alti o troppo bassi?
1399
post-template-default,single,single-post,postid-1399,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.2,vc_responsive
 

18 Feb REIKI – i costi sono troppo alti o troppo bassi?

 
I Costi dei corsi di REIKI. Un classico argomenti di cui si parla sempre o quasi sempre nei seminari. Un campo minato da attraversare, un vecchio dilemma. Sono 20 anni che insegno REIKI e ancora quando frequentavo i centri (in Italia) da allieva, ecco che sbuca l’argomenti “prezzi”, sarà poco fine ma è cosi!
Talvolta mi dicono che i miei costi sono bassi, ma secondo me non è vero. I costi che metto per i corsi di Reiki sono giusti e sono uguali ai costi del suo paese di origine, il Giappone. O anche di tanti altri paesi. In Italia sono ancora in molti ad avere i costi spropositati che c’erano in America circa 20 anni fa, adesso non è più cosi nemmeno negli USA.
Io ho lavorato molto anche a Londra (Inghilterra) e ad Osaka (Giappone) e non è affatto cosi, in questi paesi sia i prezzi sono come i costi che metto io, sia gli insegnanti sono umili e semplici come è giusto che sia e non come avviene spesso in Italia.
Per ciò che riguarda quindi i costi dei costi di REIKI, sono costi a mio avviso giusti in quanto sono gli stessi costi che si trovano in Giappone o in Inghilterra, 2 paesi dove ho lavorato molto con REIKI, è in Italia che spesso hanno costi esorbitanti, inoltre oltre ai costi anche i sistemi di insegnamento sono troppo “imposti” piuttosto che rendere la persona indipendente di imparare a sentire la sua energia. 
 
Siamo tutti condizionati a credere che se una cosa costa di più vale di più. Questo non è sempre vero, talvolta lo è, talvolta non lo è affatto. E’ vero per una macchina per esempio, ma non è vero per una disciplina olistica od energetica come Reiki dove i più grandi insegnanti al mondo fanno pagare molto ma molto meno di tanti altri. 
Comunque l’energia universale è sempre la stessa, sei solo tu che la canalizzi e la offri. Un insegnante REIKI non ha meriti se non quello di saperti trasmettere l’amore nella pratica e di dedicarti il suo tempoL’amore non si paga. L’energia universale non si paga, è il tempo che la persona dedica a te che stai pagando. E’ quello che mi è sempre stato detto da sempre.
 
Io non penso di avere dei prezzi bassi per i corsi di REIKI, credo che siano alcuni altri centri in Italia ad avere spesso dei costi spropositati, basta solo confrontarsi col resto del mondo per vederlo. 
Del resto pensaci un attimo, non so se lo sai ma negli anni ’90 purtroppo REIKI era molto criticato a causa dei suoi corsi alti, e lo capisco. Da alcuni anni i costi si sono abbassati ma si sentono ancora prezzi alti. Le persone si stupiscono dei costi bassi e a me personalmente chiedono come sia possibile se una persona che insegna REIKI da 20 anni ed ha fatto esperienza di REIKI in tutto il mondo possa avere prezzi cosi “bassi“. Ripeto che i costi di REIKI che abbiamo alla nostra scuola REIKI li ritengo giusti ed adeguati e NON bassi. Quindi perchè stupirsi? La mente umana è abitudinaria, tanti anni fa i costi alti dei corsi di REIKI non venivano accettati dal momento che si parla di energia a disposizione di tutti.
Però poi la mente umana si abitua a tutto, anche alle cose che hanno poco senso. Oggi quindi ci si stupisce di costi che appaiono bassi, ma non lo sono in realtà, lo diventano nel momento in cui si pone un confronto

Se Reiki fosse partito subito con questi prezzi adeguati nessuno avrebbe mai avuto niente da dire, perchè sono equi. E comunque, ti ripeto nel resto del mondo è già cosi da anni, i costi sono più o meno come quelli che mettiamo noi. 
No Comments

Post A Comment